Malta

Torneremo a viaggiare all’estero quest’estate 2021?

Difficile a dirsi se viaggeremo all’estero quest’estate, nonostante le speranze siano tante. Vediamo insieme quali sono gli sviluppi che ci permetteranno di tornare a viaggiare.

Viaggeremo all’estero quest’estate: cosa dice l’Italia ?

Da pochi giorni il Ministro degli interni, ha incluso tra gli spostamenti legittimi, a prescindere dalla zona “colorata” in cui uno si trova, quello per viaggiare per turismo. L’elenco dei Paesi in cui si può viaggiare al momento è strettamente circoscritto all’aerea Schengen, il che permetterebbe una rosa abbastanza ampia di possibilità di muoversi. Ma non è tutto così semplice.

Infatti, è vero sì, che ora possiamo spostarci per turismo in Europa, ma non è detto che i singoli Stati abbiano i loro confini aperti. Come la Grecia, che rimane chiusa fino al 14 maggio, i territorio d’oltremare Francesi (Martinica e Guadalupa) nonostante siano annoverati nell’elenco di Paesi fruibili, non aprono i loro confini a noi poveri turisti.

Inoltre, considerando che tanti Paesi sono semi chiusi con alte restrizioni alla “normale” vita, viaggiare non ha tutto questo appeal. Viaggiare all’estero al momento è difficile.

MaltaViaggeremo in Europa questa estate?

L’Europa si sta muovendo per permetterci di viaggiare all’estero quest’estate o quanto meno nei confini europei. Da Bruxelles arriva la notizia che entro metà giugno verrà creato un Green Pass, un certificato riconosciuto a livello comunitario, che attesta l’avvenuta vaccinazione, la negatività ad un test covid-19 o la presenza di anticorpi. Mica Male!

Questo permetterà di avere uniformità nelle regole di accesso ai singoli Stati Membri, evitando la confusione che ci portiamo dietro dall’anno passato.

Iniziano però ad esserci le prime, a mio avviso, incongruenze. Infatti, sarà autonomia del singolo Paese decidere quale siano i vaccini riconosciuti e quali no…L’elenco è ancora tutto da fare.

Paesi come l’Islanda e la Grecia hanno già comunicato che apriranno per la stagione estiva i loro confini a chi potrà, appunto, attestare l’avvenuta vaccinazione o negatività. Creando accordi come “corridoi turistici” già con Israele, Canada e Stati Uniti. Sicuramente sarà questa la direzione su cui si muoverà tutta l’area del Vecchio Mondo.

Viaggeremo nel resto del Mondo?

Su questo punto ci sono i più forti dubbi e perplessità, ma la situazione, turisticamente parlando, ha bisogno di evolversi e lo sta facendo. Niente po-po di meno che il Presidente degli Stati Uniti d’America ha annunciato che aprirà i confini a partire da maggio; prima con i vicini Canada e Messico per poi dedicarsi al resto del Mondo. Tutto merito dello sprint che ha preso la campagna vaccinale. Grande mossa, si vocifera, infatti, che si vedano le prime attesissime prenotazione da parte dei turisti americani. Un tocca sana per la nostra economia.

Corridoi turistici: cosa sono e come ci aiuteranno a viaggiare all’estero questa estate.

Da qualche settimana si sente parlare di corridoi turistici, alcuni Stati hanno già varato accordi bilaterali per la libera circolazione dei propri cittadini e qualcosa si sta facendo già in Italia. I corridoi turistici saranno una delle più usate soluzioni per ritornare a viaggiare. Ma come funzionano?

Facciamo un esempio pratico: alcuni tour operator italiani, tra cui il gruppo Alpitour, hanno annunciato l’apertura di corridoi turistici con le Canarie. Considerate meta sicura, i turisti volenterosi di staccare una settimana e partire dovranno effettuare un tampone entro le 72 ore dalla partenza e in loco verrà sottoposto ad altro tampone nelle 48ore prima del rientro. In questo modo si creano voli tendenzialmente sicuri e la possibilità di tornare a viaggiare si fa più concreta.

Vi dirò di più, da diversi mesi dall’aeroporto di Fiumicino hanno preso il volo diversi aerei Covid Free per gli U.S.A.: la pratica ha avuto ottimi risultati e altri collegamenti sono in programma, sia dall’aeroporto della capitale che da Milano Malpensa. Aspettiamo solo che i nostri amati Stati Uniti ripristino il visto turistico!

L’estate sembra ancora distante, ci saranno ancora tanti cambiamenti. Forse preferiremo ancora restare in Italia, ma viaggeremo all’estero quest’estate o dopo e ci sembrerà bellissimo.

 

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Catergorie